Conte: accolgo invito Confesercenti, lavoriamo per il domani

Rea

Roma, 22 ott. (askanews) - "Accolgo l'invito di Confesercenti per una prospettiva che non guardi solo all'anno prossimo ma al futuro. Lavoriamo nell'oggi, ma dobbiamo farlo guardando al domani. Dobbiamo porre fine ai conflitti, tra giovani e anziani, autonomi e dipendenti, piccola e grande impresa. Noi ci siamo e confido che anche voi sarete con noi". Lo ha assicurato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, accogliendo l'invito lanciato dalla presidente di Confesercenti durante l'assemblea annunale.

"Abbiamo avuto poco tempo per preparare questa manovra ma sono soddisfatto, perché abbiamo fatto tanto in poco tempo. Ma il nostro orizzonte temporale non si ferma a questa manovra", ha assicurato Conte, spiegando che "abbiamo un'occasione storica per sollevare l'Italia dalla stagnazione che attraversa da tempo. Dobbiamo liberare le energie bloccata da un fisco iniquo, da una burocrazia antiquata e opprimente, dalla fratture sociali". E rivendica: "C'è un progetto riformatore che stiamo realizzando che non fa rumore, non balza agli onori della cronaca quotidiana: in Parlamento stiamo portando avanti una serie di legge delega per riorganizzare tutto il farraginoso quadro della disciplina normativa".