Conte: Agenzia nazionale non attenta alla libertà della ricerca

Bar

Camerino (Mc), 13 nov. (askanews) - "Vorrei rassicurare il mondo accademico, geloso custode delle sue prerogative: non c'è nessun attentato al diritto costituzionale alla libertà della ricerca. L'agenzia è uno strumento volto a creare un coordinamento, collegamenti fra centri pubblici e privati, favorire queste sinergie e soprattutto la ricerca interdisciplinare". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parlando del'Agenzia nazionale per la ricerca nel corso della cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico dell'Università di Camerino.