Conte al Festival delle Città: "Draghi? Non basta l'uomo solo al comando"

·1 minuto per la lettura
PIAZZA SOLFERINO, TURIN, ITALY - 2021/09/27: Giuseppe Conte, president of political party Five Star Movement, gestures during an event part of Valentina Sganga electoral campaign for Mayor of Turin. The Turin municipal election is due to be held on October 2021. (Photo by Nicolò Campo/LightRocket via Getty Images) (Photo: Nicolò Campo via Getty Images)
PIAZZA SOLFERINO, TURIN, ITALY - 2021/09/27: Giuseppe Conte, president of political party Five Star Movement, gestures during an event part of Valentina Sganga electoral campaign for Mayor of Turin. The Turin municipal election is due to be held on October 2021. (Photo by Nicolò Campo/LightRocket via Getty Images) (Photo: Nicolò Campo via Getty Images)

“Lo dico alla luce di una doppia esperienza di governo: sarebbe sbagliato per l’intero Paese e per tutti noi pensare che un uomo solo al comando possa risolvere tutti i problemi. Il sistema paese è molto complesso. Sicuramente alla testa ci vuole una persona che possa dare un input giusto ma c’è tutta una filiera che deve esprimere capacità amministrativa”. Lo ha detto il leader M5S Giuseppe Conte, in collegamento con il Festival delle Città rispondendo alla domanda se Draghi non sia un elemento di deresponsabilizzazione per gli appartati burocratici e anche per i partiti. “Magari bastasse una sola persona, avremmo risolto ogni problema!”.

“lo sto girando molto il territorio e sto in mezzo alle persone: il popolo è un fine economista, è pienamente consapevole che un 6% non si raggiunge per una misura presa il giorno prima ma anche per le misure prese l’anno scorso, con l’argine, con la diga eretta in piena pandemia con tutte le misure varate ”, ha aggiunto l’ex premier durante il Festival delle Città 2021. “Godiamoci questo 6 per cento ma non abbassiamo la guardia. Sono contento poi che Draghi dica che è con la crescita che bisogna ridurre il debito”.

Quanto alla riforma del catasto, “la digitalizzazione va fatta”, ha detto Conte. “Non è questo il momento di aumentare l’Imu o le altre tasse. Bisogna lavorare a una sorta di patto sociale con i concittadini per cui le tasse adesso non si aumentano. Corriamo, dobbiamo andare veloci ma anche sicuri nella direzione in cui stiamo marciando”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli