Conte-De Angelis, scintille a Otto e Mezzo: "Ma mi faccia il piacere!"

·1 minuto per la lettura

Un appunto sulla leadership di Giuseppe Conte nel M5S e l'ex premier si scontra con il giornalista firma dell'Huffington Post Alessandro De Angelis a 'Otto e Mezzo'. E' accaduto ieri sera nel corso della trasmissione di La7, quando De Angelis è partito con la stoccata sui capigruppo in Senato che Conte, appena nominato, "non è riuscito a mettere", così come "non è riuscito a mettere Bonafede alla Camera". "Ma cosa sta dicendo", la replica del leader pentastellato che quindi consiglia al giornalista di "non leggere i giornali che scrive" chiedendo più volte di non essere interrotto. Poi la domanda di De Angelis, che recita: "Perché non apre una fase democratica per uscirne più forte?".

"Lei si è un po' distratto - la replica piccata di Conte -. Siccome lei è proteso e si è nutrito di vecchia politica, è quindi legato al congresso con i signori delle tessere e i delegati e pensa che quella sia una partecipazione democratica. Se non si fosse distratto...", tenta di continuare il leader M5S, ma ecco che De Angelis replica: "Si chiama democrazia". E Conte sbotta: "Non mi deve interrompere – intima il leader del Movimento 5 stelle –. Se non si fosse distratto avrebbe scoperto, perché è su internet, che abbiamo avuto un momento, un bagno democratico in cui gli iscritti e non i signori delle tessere hanno votato. Hanno votato il 93% a mio favore e mi hanno eletto leader. Ma di che bagno democratico sta parlando? Ma mi faccia il piacere! I singoli iscritti, non i signori delle tessere, ma di che democrazia parla!", la conclusione, animata, di Conte.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli