Conte bis, Calderoli al comizio: “Il governo giallo-rosso è un aborto”

Conte bis

Come ha spiegato in un’intervista a Libero Quotidiano, Roberto Calderoli è convinto che il governo Conte bis “se anche dovesse nascere non durerà a lungo“. Per lui è la Lega è “l’unica forza politica in grado di fare davvero opposizione”. Quindi ha ricordato che “dal primo governo Prodi in poi, tutti gli esecutivi hanno ballato al Senato”. Al comizio del Berghem Fest di Alzano Lombardo, Roberto Calderoli ha rivolto dure parole ai grillini e agli storici rivali del Pd.

Conte bis, le parole di Calderoli

L’ex ministro per le Riforme ed ex vice-presidente del Senato promette battaglia al governo giallo-rosso, la cui formazione sembra essere più vicina. “Salvini ha resistito ben 14 mesi con i rompi co****ni del M5S. Negli ultimi giorni abbiamo visto passare a Roma un fiume di merda”. Con toni duri e senza mezzi termini, Calderoli si è scagliato contro la formazione di un governo giallo-rosso. A sua detta, una situazione simile “non si era vista neppure ai tempi della prima Repubblica”.

“È un feto morto, un aborto, perché frutto di una relazione contro natura tra i partiti perdenti”, è il suo commento. Quindi ha aggiunto: “Il Pd prende il 18% alle politiche, perde 6 regioni. Il M5S dimezza i voti. 17+18 fa 35: vogliono fare un governo delle minoranze. O dei minorati“. E ancora: “Non so se questo governo partirà, ma se dovesse mai partire questi qui piangeranno i giorni in cui l’hanno votato, perché gli faremo sputare lacrime e sangue”.

A Calderoli ha risposto su Twitter Alessia Morani, del Pd: “Deve sapere che se i presidenti di commissione della Lega metteranno in atto comportamenti ostruzionistici esiste il modo di sostituirli prima del biennio previsto da regolamento”.