Conte bis, Garavaglia (Lega): “Faremo saltare questo governo”

Conte bis Garavaglia governo

Il conferimento dell’incarico, accettato con riserva, da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha dato il via al Conte bis. La Lega, dopo aver raggiunto l’apice nei consensi durante i quattordici mesi di legislatura, passa all’opposizione, un ruolo che “sappiamo ricoprire bene”. A dirlo è Massimo Garavaglia, ospite a Omnibus su La7. Ma il Sottosegretario uscente al Ministero dell’Economia ha annunciato che il Carroccio non si rassegnerà: “Come abbiamo fatto saltare il governo Prodi, faremo saltare anche questo governo“.

Garavaglia sul Conte bis

Garavaglia ha ammesso che tra Lega e M5s “c’era un problema di azione politica da tempo, lo abbiamo visto dopo la legge di bilancio. Abbiamo fatto una fatica enorme a portare a casa il decreto crescita. È stato veramente difficoltoso, su ogni singolo emendamento abbiamo discusso pesantemente. Ho dovuto litigare per convincere a portare la deduzione integrale dell’Imu sui capannoni. Ma ti pare che devi litigare su una cosa del genere? Dovrebbero essere d’accordo tutti”.

Ma la vera differenza tra la Lega e i suoi avversari politici è che “il partito è assolutamente compatto dietro Salvini“, spiega Garavaglia. “Noi abbiamo discusso con Salvini di queste cose, abbiamo trovato una sintesi. Alla fine Salvini decide e siamo tutti d’accordo“. Nessun contrasto neppure con Giancarlo Giorgetti, sottolinea: “Io e il mio amico Giorgetti siamo d’accordissimo e siamo d’accordo anche con Salvini su tutto quello che è stato fatto, non mettiamolo più in discussione. La Lega è monolitica. Dall’altra parte, invece, si vedono crepe mica da ridere” ricordando le dimissioni di Calenda e le polemiche di Paragone.