Conte bis, Minzolini: “Questo è un governo voluto dal Papa”

Conte bis Augusto Minzolini Papa

Dietro al nascente esecutivo giallorosso si nasconderebbero il Vaticano e potenze estere. A rivelarlo è Augusto Minzolini, ospite a L’aria che tira estate su La7. “Questo è un governo che ha voluto Papa Francesco, ma non solo”, ha dichiarato l’ex direttore del Tg1 commentando il Conte bis.

Augusto Minzolini sul Conte bis

“Questo è un governo che ha voluto il Papa, Trump – che l’ha battezzato – e l’Unione Europea”, è il commento di Minzolini. “Cosa c’è rimasto? Forse Putin, ma forse neanche questo. Non si capisce, nella narrazione c’è una specie di salto logico. Se tu sai che stai arrivando in quell’imbuto, perché ti ci ficchi dentro?”

A inizio agosto, all’apertura della crisi di governo, dalle pagine del Giornale Minzolini aveva spiegato la ragione del nervosismo di Salvini: “Punta alle elezioni in primavera, per lui sarebbe difficile mettere in piedi un Conte bis ora. Poi, togliergli la fiducia tra qualche mese. Il nervosismo del vicepremier leghista nasce proprio dalla consapevolezza che si sta complicando la strada per le urne del 2020. Certo, ci sarebbero i tempi per votare a giugno. Ma il vicepremier potrebbe essere bersaglio di una manovra ancor più complessa”. Si riferisce alla diminuzione dei parlamentari, in seguito alla quale “la Lega, con gli attuali sondaggi, potrebbe davvero correre da sola e assicurarsi la maggioranza in Parlamento. Così, in teoria, Salvini avrebbe la forza di nominare successore di Mattarella chiunque voglia”.

Trump, l’endorsement a Conte

Il “battesimo” a cui fa riferimento Minzolini è il tweet con cui Donald Trump ha espresso la speranza che Conte fosse confermato presidente del Consiglio, come è poi effettivamente accaduto. Il post è diventato virale in tutto il mondo per la svista del presidente degli Stati Uniti, che ha inizialmente scritto “Giuseppi” al posto di “Giuseppe”.