Conte bis, tutte le curiosità sul nuovo governo

Curiosità nuovo governo

La squadra della nuova maggioranza si compone di 21 ministri: 10 del Movimento, 9 del Partito Democratico, 1 di Liberi e Uguali e un tecnico. Ecco alcune curiosità su tutti i componenti del nuovo governo.

Curiosità sul nuovo governo

Si tratta della squadra di governo più giovane dal Dopoguerra a oggi. L’età media è di 47 anni: il ministro più giovane è, come nel precedente esecutivo, Luigi di Maio (33 anni), mentre quello più anziano è la 65enne Luciana Lamorgese.

E’ un governo di discontinuità anche dal punto di vista geografico. Rappresentatissime infatti le regioni del meridione, con la Campania che vanta 4 ministri (Di Maio, Costa, Spadafora e Amendola) e la Sicilia che ne ottiene 3 (Bonafede, Catalfo e Provenzano). Due esponenti poi alla Puglia (Boccia e Bellanova) e alla Basilicata (Speranza e Lamorgese).

Rimangono comunque ben rappresentate le regioni del nord, soprattutto Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna a cui sono assegnati due ministri ciascuna. Presenti poi un friulano e un veneto, da aggiungere ai due romani Gualtieri e Fioramonti.

Il lavoro dei neoministri

Le professioni più diffuse tra gli esponenti del nuovo governo sono quelle di avvocato e professore. La prima è esercitata da Bonafede, Lamorgese e Franceschini, avvocato civilista prima di debuttare come scrittore con i suoi cinque romanzi. Appartengono invece al mondo accademico Provenzano, che ha conseguito un dottorato presso la Scuola superiore Sant’Anna di Pisa, Bonetti, professoressa di Analisi Matematica e Gualtieri, docente di Storia contemporanea. Anche Boccia ha insegnato per anni Economia aziendale, mentre ora guida il Centro di ricerca su governance e public policies all’Università del Molise.

Presenti poi un ingegnere (Patuanelli), una manager (De Micheli), una sindacalista (Bellanova) e una selezionatrice di personale (Catalfo). Tra i quattro non laureati, Di Maio ha esercitato le professioni di webmaster, giornalista sportivo, assistente alla regia, cameriere e steward allo stadio San Paolo. Oltre naturalmente ad essere stato per 14 mesi al MiSe.

Gli altri tre privi di laurea sono Spadafora, Amendola e Catalfo, di cui gli ultimi due possiedono un diploma di liceo scientifico.

Passioni e hobby dei neoministri

Tra le passioni più particolari dei nuovi ministri, da notare è quella per la chitarra di Gualtieri. In queste ore sta infatti circolando sui social un video che lo riprende suonare le note di Bella Ciao mentre era ospite di un programma web sugli eurodeputati dem.

Super sportiva la De Micheli, succeduta a Toninelli, che vanta la partecipazione ad una maratona a New York ed è Presidente della Lega Pallavolo di A1 e A2 maschile dal 2016. Amante dello sport anche il confermato ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che si diletta ad andare in barca a vela.

A Guerini, che ha preso il posto della Trenta alla Difesa, lo sport piace invece guardarlo: super tifoso del Milan, è appassionato anche di baseball.