Conte chiede collaborazione. Salvini: "Manca tutto"

Conte - Salvini (Photo: ansa)

Il premier Giuseppe Conte incontra le opposizioni a Palazzo Chigi: chiede un confronto più serrato con le opposizioni per arrivare “alla più ampia condivisione possibile” sulle misure da adottare a sostegno di imprese e famiglie. Sull’incontro pesa il giudizio tranchant di Matteo Salvini, secondo cui servono “fatti”.

Nella sua premessa, in apertura dell’incontro con le opposizioni, Conte ha tracciato il quadro economico generale e proposto “un tavolo maggioranza-opposizione” che si riunisca “con ritmo più serrato” al fine di assicurare un “confronto che porti alla più ampia condivisione possibile anche sul piano sostanziale”, secondo quanto riferiscono fonti di Palazzo Chigi.

“Siamo al lavoro per anticipare in un decreto-legge, da adottare subito, le misure più urgenti per dare liquidità alle imprese. Avvertiamo tutta l’urgenza di intervenire prima possibile”, ha sottolineato Conte. Il provvedimento per le imprese dovrebbe avere la precedenza su quello cosiddetto ‘Aprile’ destinato alle famiglie.

Duro il commento del leader leghista, che accusa il governo di non aver risposto con l’unica cosa che conta: i fatti. “Attendiamo risposte, anzi fatti”, ha detto durante l’incontro a Palazzo Chigi. Salvini ha poi espresso le sue preoccupazioni spiegando: “mancano mascherine e ossigeno, ci sono migliaia di persone in difficoltà nelle case di riposo, il sito dell’INPS per i 600 euro è in tilt, molte rate dei mutui sono incassate dalle banche, non c’è nessuna certezza sui tempi di erogazione della Cassa Integrazione, non ci sono aiuti per chi non riesce a pagare affitto e bollette, intanto il Ministro dell’Interno liberalizza le ‘passeggiate condominiali’”.

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.