Conte: ci auguriamo che picco contagi sia stato raggiunto

Adm
·1 minuto per la lettura

Roma, 13 nov. (askanews) - Giuseppe Conte non vuole "azzardare" previsioni sull'andamento dei contagi, ma in base ai dati disponibili si augura che "la soglia massima sia stata raggiunta" e che "ora inizi l'appiattimento". Il premier lo dice parlando ad un evento della Cgil. "Non posso azzardare, non ho la palla di vetro o capacità da indovino. Però posso dire che seguo con molta attenzione i dati, li esamino con gli esperti e ci auguriamo che la soglia massima sia stata raggiunta e ora inizi l'appiattimento". Precisa il premier: "Se oggi si confermasse l'abbassamento dell'indice Rt non significa che siamo fuori pericolo, ma che le misure prese stanno funzionando". Questo non significa che "a dicembre riesplode una catarsi liberatoria", con feste e cenoni. "Dovremo sempre convivere con un virus che starà circolando. Ma se riusciamo a rallentare la curva di contagio possiamo evitare altre misure restrittive, continuare rispettando le regole di base".