Conte: con dl semplificazioni vera rivoluzione culturale

Pol/Bac
·1 minuto per la lettura

Roma, 4 ago. (askanews) - "La crisi economico-finanziaria di questi ultimi decenni, acuita tragicamente dagli effetti attuali dalla pandemia, ha dimostrato che solo un corpus organico di riforme strutturali può assicurare la resilienza dei nostri sistemi sociali e istituzionali e generare la fiducia necessaria per la ripartenza dell'economia. Con il decreto legge 'Semplificazioni', adesso all'esame del Parlamento, compiamo un primo passo significativo in questa direzione". Lo scrive il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in una lettera pubblicata sul sito del Foglio con la quale aderisce al manifesto prtomosso dalla Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine. "L'obiettivo primario - spiega - è quello di accelerare la realizzazione delle troppe opere bloccate negli anni, con una serie di interventi mirati. Innanzitutto, circoscriviamo in modo più puntuale il reato di abuso d'ufficio e la responsabilità per danno erariale, riducendo l'incertezza normativa che ha gravato per troppi anni sui funzionari pubblici". Per il presidente del Consiglio, "si tratta di una vera e propria rivoluzione culturale per la pubblica amministrazione, che potrà operare in un regime di maggiore certezza giuridica e con un'ottica sempre più orientata al risultato. Per la prima volta si sanziona l'amministratore che non agisce, non colui che opera scelte e decide".