Conte: con l’agenda Draghi rischio boicottaggio del superbonus

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 ago. (askanews) - "E' curioso che il presidente del Consiglio abbia parlato male in Ue" del superbonus edilizio "proprio mentre la stessa Ue, per bocca di Ursula von der Leyen e come riportato nell'ultimo country report della Commissione sull'Italia, dispensava ampi apprezzamenti per la misura". Lo ha detto il leader del Movimento 5 stelle, Giuseppe Conte, in una intervista su Money.it.

"E visto che oggi molti partiti, dal Pd a Italia Viva e Azione, si richiamano a una fantomatica agenda Draghi, è chiaro - ha aggiunto - che c'è un ulteriore rischio di boicottaggio. Noi andiamo avanti, forti dei lusinghieri risultati ottenuti dalla misura. Intendiamo stabilizzare il Superbonus e gli altri bonus edilizi, in un arco temporale di almeno 5 anni e partendo da un sostegno statale tramite un'aliquota che cresce a seconda della bontà dell'investimento: l'efficientamento energetico resta l'obiettivo numero uno, a maggior ragione in questa fase di aspra inflazione".