Conte consulta ancora vertici M5s, Salvini la Lega e Berlusconi

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 15 lug. (askanews) - Mattinata di colloqui a Roma per i leader di Cinque Stelle e Lega, Giuseppe Conte e Matteo Salvini arrivati di buon mattinato rispettivamente nella sede M5s a Campo Marzio e negli uffici della Lega al Senato di san Luigi dei francesi. Leader dei due partiti chiave per l'esito che mercoledì prossimo in Parlamento avrà la crisi di Governo aperta dalle dimissioni di Draghi.

Conte è stato raggiunto poco dopo il suo arrivo dal ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà, impegnato ieri invano in un estremo quanto vano tentativo di evitare le dimissioni di Draghi cercando soluzioni alternative al voto di fiducia del Senato sul dl aiuti su cui si è consumato lo strappo dei cinque stelle di Conte. In giornata dovrebbe riprendere il confronto fra Conte e i membri del Consiglio nazionale, aggiornato nella tarda serata di ieri. I Cinque stelle non si sono ancora espressi sulla opportunità che Draghi mantenga o ritiri le sue dimissioni. E Beppe Grillo continua a restare per ora in silenzio.

Poco lontano da Campo Marzio, a san Luigi dei francesi Salvini ha sentito stamani Governatori e vertici della Lega, facendo filtrare al termine una nota di netta chiusura alla possibilità di riprendere la collaboraziione di Governo con Conte e i Cinque Stelle. C'è "piena sintonia su cosa fare nei prossimi giorni e totale condivisione delle parole del presidente Mario Draghi, secondo il quale lo strappo di ieri "ha fatto venir meno il patto di fiducia alla base dell'azione di governo", per le scelte irresponsabili dei 5Stelle, i più validi alleati del Pd", ha fatto sapere la Lega dopo i colloqui di Salvini con Giancarlo Giorgetti, Attilio Fontana, Massimiliano Fedriga, Luca Zaia, i vicesegretari, i capigruppo e Roberto Calderoli. A cui farà seguito, riferiscono fonti del centrodestra, un colloquio con Silvio Berlusconi nella determinazione comune di azione e posizione unitaria rispetto alla crisi del cosidetto "centrodestra di governo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli