Conte e il mancato voto del Movimento 5 Stelle sul Dl Aiuti: "Non era una sorpresa"

Conte
Conte

Il Dl Aiuti è stato approvato dalla Camera con 266 voti favorevoli 47 contrari e 313 partecipanti al voto, ma il Movimento 5 Stelle non ha partecipato. Il leader Giuseppe Conte chiarisce ancora una volta la posizione del suo partito e non fa marcia indietro.

Dl aiuti, le parole di Giuseppe Conte sulla decisione del Movimento 5 Stelle

Non ha sorpreso la decisione dei deputati del Movimento 5 Stelle di non votare in aula in merito al Dl Aiuti. Il M5s aveva già annunciato questa decisione in tempi non sospetti e Giuseppe Conte ci tiene a rimarcare che non sono stati fatti dei passi indietro. Il leader del partito ha, infatti, ripetuto a giochi fatti:Era una decisione già chiara, perché c’è una questione di merito per noi importante che avevamo anticipato. C’è una questione di coerenza e linearità, quindi nulla di nuovo. Era stato anche anticipato, è tutto chiaro.” 

Le reazioni del mondo della politica: parla Tajani

La mossa dei pentastellati non ha convinto tutti, anzi. Antonio Tajani per esempio, ha spiegato cosa potrebbe succedere ora: Se il Movimento 5 stelle non dovesse votare la fiducia al Senato si rischia la crisi. Questo non va bene, per questo abbiamo chiesto una verifica.” Conte, su questo tema, non ha voluto rispondere.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli