Conte e il vuoto di San Siro: "Che strano a porte chiuse"

Un Antonio Conte sorridente esulta su 'Sky Sport' per il passaggio del turno in Europa League della sua Inter ma non può prescindere dalla stranezza di giocare in un San Siro deserto.

"Con la Nazionale mi era già capitato di giocare a porte chiuse, avvenne con la Croazia - sottolinea -. L'atmosfera è strana e non è facile, soprattutto all'inizio sembra un allenamento. Ma siamo stati bravi a scendere in campo con il giusto approccio. Abbiamo subito gol, ma abbiamo subito rimesso le cose a posto. Ora andiamo avanti".

E ora nel mirino c'è la sfida cruciale alla Juventus: "Abbiamo iniziato questo ciclo di partite, alcune delle quali sono già state impegnative. Adesso dobbiamo capire quanto siamo distanti dai nostri obiettivi. Prima della sosta avremo le idde più chiare su dove siamo e cosa possiamo fare".