Conte: errore stop adesione Ue per Macedonia-Albania, si riparta

Rea

Roma, 29 ott. (askanews) - Il no all'apertura dei negoziati di adesione alla Unione Europea per Macedonia del Nord e Albania, deciso all'ultimo Consiglio Europeo, è stato "un errore storico, molto grave, a cui dobbiamo porre presto rimedio". Per l'Italia "questo processo deve continuare: ha una portata storica e non può terminare con l'ultimo Consiglio Europeo". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nelle dichairazioni alla stampa dopo l'incontro con il Primo Ministro della Repubblica di Macedonia del Nord, Zoran Zaev. "La nostra intenzione - ha annunciato Conte - è di riprendere il dibattito interno al Consiglio Europeo il primo possibile, magari al Consiglio Affari Generali già fissato per novembre".

Conte ha assicurato che "lavoreremo per superare tutte le obiezioni sollevate, molte non chiare", perchè la convinzione italiana è che l'integrazione "porterà ad una maggiore stabilità e sicurezza nei Balcani, ed è la soluzione migliore per garantire reciprocamente questi obiettivi fondamentali". (segue)