Conte: esportiamo i giovani migliori, invertire tendenza

Luc

Roma, 9 set. (askanews) - "Tra le tante eccellenze del nostro Paese, ve ne è una che - da troppi anni - stiamo 'esportando', al di là delle nostre intenzioni. Sono le nostre ragazze, i nostri ragazzi, soprattutto quelli del Sud, costretti ad abbandonare i propri affetti, i territori in cui sono cresciuti per trovare all'estero nuove opportunità di vita. Occorre invertire questa tendenza, che espone la nostra Nazione al rischio di un inesorabile declino. I giovani sono la spinta propulsiva senza la quale ogni tentativo di rinnovamento si rivelerebbe vano. Questo è il Governo più giovane della storia della Repubblica. Non può rinnegare se stesso. Deve assolutamente raccogliere e vincere questa sfida". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte illustrando le dichiarazioni programmatiche del nuovo esecutivo in aula a Montecitorio.