Conte a Firenze rilancia idea: nasca qui museo Lingua italiana

Vep

Firenze, 21 gen. (askanews) - Un Museo della lingua italiana che potrebbe trovare posto proprio a Firenze. A rilanciare l'idea è il presidente del Consiglio Giuseppe Conte che oggi, nel salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, ha partecipato all'inaugurazione dell'anno accademico.

"L'anno prossimo, 2021, cadrà il settimo centenario della morte di Dante. Come è noto, il Governo, su proposta del ministro Franceschini, ha deciso di istituire la giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, denominata Dantedì, da celebrarsi il 25 marzo di ogni anno - ha ricordato il premier -. In questa sede, desidero però anche fare mia l'istanza di un gruppo di studiosi che, interpellando il ministro Franceschini, che si è mostrato molto sensibile alla richiesta, domandano da qualche tempo la creazione di un Museo della lingua italiana: grande, ricco e tecnologico come quelli dedicati ad altre lingue di cultura. Penso allora - ha rilanciato Conte - che proprio Firenze - so che il ministro Franceschini ne ha già accennato al sindaco Nardella e siamo pienamente convinti di questa scelta - potrebbe ospitare un museo che celebri e insegni la storia dell'italiano".

"Mi auguro - ha concluso il presidente del Consiglio - che la proposta del Museo della lingua trovi accoglienza presso tutte le istituzioni che possono sostenerla e che il settecentesimo giubileo di questa Università si saldi con la celebrazione della nostra lingua come bene comune".