Conte ha firmato il Decreto, misure restrittive in tutta Italia

Lme

Milano, 9 mar. (askanews) - Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato, dopo l'annuncio in tv, il Decreto che estende a tutta Italia le misure restrittive che erano state applicate alla Lombardia e ad altre province di Veneto, Emilia-Romagna e Piemonte. Dal 10 marzo le misure sono da intendersi effettive.

Tra le principali modifiche rispetto al DPCM precedente, spiccano le norme sulle gare sportive: restano consentite solo quelle organizzate da federazioni internazionali, da disputarsi esclusivamente a porte chiuse. In sostanza, per il calcio italiano, significa - come previsto - stop ai campionati nazionali, ma possibilità di disputare le competizioni europee, come Champions League ed Europa League.

Per tutti i cittadini italiani, quindi, è in vigore la drastica limitazione degli spostamenti, ma sono consentiti, oltre a quelli legati a motivi di salute, gli spostamenti per lavoro e, specificano da Palazzo Chigi, tra i i casi di necessità contemplati c'è anche la spesa per procurarsi generi alimentari".