Conte: "Futuro? Se torno a fare quel che facevo sarò felicissimo"

webinfo@adnkronos.com

"Non credo sia opportuno e non mi sento di valutare vicende interne a una forza politica che sostiene la maggioranza. Posso parlare per me, io ora ho un ruolo, siamo capitati in questa emergenza, abbiamo attraversato mesi durissimi, condivisi con tutti gli italiani, ora dobbiamo pensare di progettare per ripristinare non la normalità, ma per fare meglio ed essere migliori". Così il premier Giuseppe Conte, rispondendo a una domanda sul suo ruolo nel futuro del M5S.  

"Io ho iniziato questo ruolo facendo un'altra occupazione, non pensavo di dover rivestire un ruolo così elevato e di cui sono onorato. Ma io ho un'occupazione, lo dico a chi mi inserisce nei sondaggi e lo dico anche ai miei compagni di viaggio. Ho un'occupazione, se torno a fare quel che facevo sarò felicissimo, non ci sarà un problema di spazio per me".