Conte: ho fatto errori ma da Salvini faziosità e propaganda

Afe

Roma, 28 dic. (askanews) - "Ho commesso anch'io degli errori" ma la "modalità faziosa e propagandistica" di Matteo Salvini "non mi appartiene". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, nella conferenza stampa di fine anno.

"Non sono solito - ha detto - sottrarmi alle responsabilità, anch'io commetto errori, il tema non è tutti contro Salvini. Ho commesso anch'io degli errori ma, ad esempio in materia di immigrazione, non sono mai stato favorevole allo schema porti aperti-porti chiusi, poi nel dibattito è stato gridato porto chiuso, porto chiuso. Cosa, peraltro, che non è mai successa. Mi assumo le responsabilità, se lo spread è salito non è salito per le mie dichiarazioni ma perchè c'era una politica. Anche adesso sono accusato di essere un traditore, di essere asservito a Germania e Francia, ma un mese fa 130 migranti erano andati in Germania, pochi giorni prima altri erano andati in Francia. Questa modalità faziosa e propagandistica non mi appartiene".