Conte: investimenti esteri benvenuti, non se con fine predatorio

Asa

Milano, 21 nov. (askanews) - "Gli investimenti esteri sono certo benvenuti, ma non quelli mossi da finalità predatorie, non quelli dettati da finalità extraeconomiche. La concorrenza è bella, ma questo è sleale". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel suo intervento alla prima tappa di "Asset - L'Intellig&nce per le imprese" a Palazzo Reale.

"Le porte non sono spalancate a priori per nessuno né pregiudizialmente chiuse", ha osservato ancora il premier. "Un attacco cyber non si limita ad intaccare il buon nome di chi lo subisce, ma può bloccare i sistemi, rubare e distruggere informazioni preziose, ed essere veicolo sofisticato di spionaggio industriale", ha concluso.