Governo Draghi, Conte: "Ora non importa se io ne farò parte"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Sarà importante il perimetro della maggioranza, al momento non è importante sapere se io farò parte del governo". Così il premier uscente Giuseppe Conte, a quanto apprende l'Adnkronos, nel corso del vertice M5S che si è tenuto questa mattina alla Camera, presenti anche Beppe Grillo e Davide Casaleggio.

"Guardo sempre al futuro, bisogna pensare al bene dell'Italia, quindi nessun rammarico", afferma poi il premier uscente al termine della mattinata che ha visto il vertice dei big del M5S e le consultazioni dei pentastellati con il presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi.

"Cerchiamo e auguriamoci che si creino le condizioni affinché il Paese sia messo in sicurezza al più presto. Sono tante le urgenze del Paese,i sentimenti personali non hanno alcun rilievo. Non guardiamo ai destini personali - ribadisce - guardiamo al bene del Paese che c'è tanta sofferenza in giro". Quanto al vertice con i 5 Stelle, "è stato un confronto molto schietto, molto aperto e franco", spiega Conte che prima di entrare al vertice, a chi gli chiedeva se questo fosse il suo primo giorno da leader del Movimento aveva risposto asciutto: "Non mi risulta...". Quanto a un possibile nuovo inizio: "Lo saprete...", aveva risposto con un sorriso.