Conte: Italia non più fattore rischio, con calo spread cala debito

Rea

Roma, 22 ott. (askanews) - "Pur in presenza di un quadro particolarmente critico" sulla scena internazionale "dobbiamo constatare che il nostro Pase non viene più considerato fattore di rischio per l'economia mondiale". Lo ha sottolineato il presidente del Consioglio Giuseppe Conte intervenendo alla'assemblea annuale di Confesercenti. In particolare "lo spread si è ridotto in questa ultima parte del 2019 e ci permetterà di risparmiare fino a 18 miliardi di euro" nei prossimi tre anni, elemento che può portare "a una riduzione del rapporto debito/pil", che peraltro viene indicato come elemento critico nella lettera inviata questa mattina dalla Commissione Europea al governo italiano. Dunque, ha assicurato Conte, "lavoreremo perchè la riduzione dello spread sia ancora più significativa e i mercati possano credere ancora di più in noi".