Conte lavora a fiducia, dialogo con Ue per rivedere patto stabilità

webinfo@adnkronos.com

Dialogo con l'Unione europea per rivedere il patto di stabilità, nell'ottica di un rapporto critico ma costruttivo con le istituzioni Ue: l'obiettivo, costruire un'Europa più giusta e più equa. Questi alcuni dei punti chiave del discorso che il premier Giuseppe Conte pronuncerà alla Camera lunedì, in occasione del voto di fiducia. Il presidente del Consiglio ieri ha incontrato i neo-ministri dell'Interno e dell'Economia, Luciana Lamorgese e Roberto Gualtieri, ed è al lavoro per limare il suo intervento, che in larga parte sarà dedicato ai temi economici e dell'ambiente. A partire dalla manovra finanziaria.  

La prossima legge di bilancio nelle intenzioni di Conte dovrà puntare su crescita e sviluppo, e avrà come focus famiglie, giovani e imprese. E poi il tema della sburocratizzazione, da sempre caro al premier del governo giallorosso, nel segno dell'innovazione e della 'Smart Nation', per "un Paese più semplice".  

Come detto, Conte si concentrerà anche sul tema dell'ambiente e su quel 'Green New Deal' spesso citato nei suoi recenti interventi: una difesa dell'ambiente che va attuata - spiegano fonti di governo - non solo in chiave conservativa ma anche come volano per lo sviluppo economico del Paese.