Conte: lavoriamo a riforma organica per interventi post-calamità

Rea

Roma, 9 set. (askanews) - "Mi sembra veramente ingiusto dire che non c'è stata attenzione per i territori e le comunità terremotate. Ma questo governo nasce con la piena consapevolezza che le misure fin qui adottate non sono sufficienti. Per questo al punto 9 del programma abbiamo menzionato la possibilità di ulteriori provvedimenti". Lo ha assicurato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha poi rilanciato: "Prospettiamo una soluzione, che offriamo anche alla minoranza: varare una riforma organica che possa essere utilizzata per ogni calamità. Lo dobbiamo fare una volta per tutte, adottando il modello più efficiente fin qui adottato. Non possiamo permetterci ogni volta decreti ad hoc e poi modificarli in corso d'attuazione. Se c'è il contributo della minoranza, ben venga".