Conte: lo Stato e i cittadini di Foggia non abbassano la testa

Luc

Roma, 16 gen. (askanews) - "Lo Stato e i cittadini di Foggia non abbassano la testa. Gli inquirenti sono già al lavoro e non daremo tregua a chi pensa, con la violenza, di esiliare legalità, libertà e giustizia. Vinceremo insieme questa battaglia". Lo scrive il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, su twitter, dopo il nuovo attentato avvenuto a Foggia nei confronti del gruppo della sanità privata Telesforo, seguito a quello del 3 gennaio scorso quando era stata fatta esplodere una bomba sotto l'auto del manager Cristian Vigilante, responsabile delle risorse umane delle strutture di Sanità Più del Gruppo Telesforo e testimone nel processo "Decima Azione" contro la mafia foggiana. Proprio in risposta a quel fatto, il 10 gennaio Libera aveva organizzato per le strade di Foggia una grande manifestazione antimafia "Foggia Libera Foggia".