Conte: lotta a povertà, rendiamo visibili 50 mila persone

Vep/Mlp

Roma, 14 ott. (askanews) - "Non devono essere i poveri a bussare alle porte dei Comuni ma le istituzioni che devono intercettare sul campo i bisogni e combattere la povertà assoluta, anche andando fisicamente nelle mense e nelle stazioni" dove spesso si trovano le persone maggioramente in difficoltà. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in un videomessaggio per l'iniziativa "Inps X tutti". "E' doveroso - ha aggiunto - partire dalle persone in stato di povertà assoluta e senza fissa dimora", che magari "sono utenti inconsapevoli di questi diritti".

L'obiettivo, ha aggiunto, è "raggiungere 50 mila persone che pur avendone diritto non usufruiscono di assistenza, a partire dal reddito di cittadinanza, sono le persone invisibili che vogliamo rendere visibili". Il progetto riguarderà, in via sperimentale, alcune città coinvolgendo le sedi Inps di Roma, Milano, Napoli, Bologna e Torino, all'interno di un'ampia sinergia con i Comuni.