Conte "Non abbandoniamo i lavoratori per strada"

Redazione

ROMA (ITALPRESS) - "I progetti che presentiamo nel piano di rilancio sono numerosissimi. Abbiamo parlato ovviamente di lavoro e non sara' sfuggito ai cittadini che il governo ha fatto una scelta fin dall'inizio dell'emergenza. Qui noi non abbandoniamo i lavoratori per strada". Lo ha detto il premier, Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Villa Pamphili, assieme ai ministri dell'Economia, Roberto Gualtieri e del Lavoro, Nunzia Catalfo, in occasione della seconda giornata degli Stati Generali dell'Economia. "Non consentiamo che i lavoratori siano licenziati, e' una politica molto onerosa dal punto di vista finanziario perche' soltanto l'ultimo decreto Rilancio ci sono 25 miliardi per perseguire questo obiettivo. Noi vogliamo prevenire ed evitare la disoccupazione", ha aggiunto Conte, che gia' in mattinata, in occasione dell'incontro con i sindacati ha anticipato altre 4 settimane di Cig.

"Questa sera portiamo in cdm un decreto che consentira' a imprese che hanno gia' accumulato 14 settimane di cassa integrazione di poter anticipare ulteriori 4 settimane. Il nostro intento - ha spiegato - e' di un intervento piu' organico riformare cassa integrazione e ammortizzatori sociali, lo strumento si e' rivelato farraginoso, lo vogliamo modificare e semplificare". Il primo incontro di oggi e' stato con Vittorio Colao, capo della task force, che ha presentato un piano in 9 punti che il presidente dl Consiglio ha definito "un'ottima base per elaborare il piano di rilancio".

(ITALPRESS).

tan/mgg/red