Conte: non sono attaccato a poltrona, scenari non mi appassionano

Afe

Roma, 1 apr. (askanews) - "Dovendo lavorare su un'emergenza complessa e impegnativa, gli scenari futuri non possono appassionarmi". Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, durante la registrazione dello Speciale Accordi e Disaccordi, in onda stasera sul Nove alle 21,25, commenta l'ipotesi di un futuro governo Draghi finita l'emergenza Coronavirus.

Secondo il premier "il fatto che sia passato un lasso di tempo adesso più ampio, il fatto che ci sia un nuovo governo non significa che io mi sia affezionato alla poltrona dove sono seduto, certo non ritengo di dover rimanere seduto su questa poltrona vita natural durante".