Conte: "Obiettivo è campo ampio in vista delle politiche"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

"Avete evocato un campo ampio, per poter affrontare un progetto condiviso che possa essere articolato, fitto di idee e progetti e possa risultare competitivo in vista delle prossime elezioni politiche. Non partiamo da zero: questo campo parte già da una esperienza condivisa, perché abbiamo avuto la possibilità di condividere alcune premesse. Abbiamo lavorato insieme col governo uscente". Così l'ex premier Giuseppe Conte parlando al webinar 'Le Agorà', organizzato dal dem Goffredo Bettini.

Nel suo intervento Goffredo Bettini ha sottolineato che "resta per noi decisivo, nel mentre contribuiamo alla salvezza del Paese, definire il profilo e la sostanza di un campo democratico che possa competere con il sovranismo e vincerlo non attraverso vie politicistiche, di pura manovra parlamentare o peggio ancora per via giudiziaria, ma sul campo. Contendendo ad esso il consenso degli elettori. Come fu capace nel passato il solo Prodi per ben due volte".

"Come è stato durante la nostra esperienza di governo degli ultimi due anni, per tentare questa impresa ci sembra essenziale il rapporto tra le due grandi forze democratiche e anti sovraniste, il Pd e il M5S, che, nella loro diversità, devono trovare il modo di intendersi, di collaborare e di unirsi in vista delle elezioni politiche. Sono due forze che per certi aspetti stanno vivendo una trasformazione e una fase di decollo parallele" ha osservato Bettini.

"Se penso a Giuseppe Conte e Elly Schlein, penso che la gente capirebbe che siamo persone in grado di rappresentare quella forma di empatia che darebbe fiducia ai cittadini italiani" ha detto Enrico Letta. Ed "empatia vuol dire che noi dobbiamo fare uno sforzo radicale nei rapporti anche al nostro interno. Dobbiamo costruire una coalizione, una piazza grande fatta di persone che si stimano, che devono volersi bene".

Letta ha evidenziato che "il discorso di Conte oggi è stato un discorso importante e impegnativo di convergenza", "credo che abbia detto esplicitamente che gli interessa avviare un cammino comune". "La convergenza fra Leu, M5s e Pd è avvenuta prima sull'azione che sul pensiero, con l'esperienza di governo", ora potrà esserci anche una convergenza "di pensiero sapendo che, pur nella diversità, abbiamo il compito comune di ricostruire il Paese, riprendere in mano la bussola, definire i punti cardinali e cominciare un viaggio" ha affermato Letta.

Un intervento, quello del segretario Pd al webinar, che è stato "molto apprezzato" da Conte, "perché conferma un clima proficuo di dialogo e di lavoro che ci aspetta". Bisogna avere "l'umiltà di lavorare insieme, dobbiamo offrire delle risposte ai bisogni concreti della nostra comunità con una visione strategica futura", ha aggiunto l'ex premier.