Conte: ogni giovane che va all'estero è una ferita per Paese

Afe

Roma, 1 feb. (askanews) - "Ogni giovane che lascia il nostro Paese è una ferita aperta per tutta la comunità nazionale, soprattutto se la partenza è senza ritorno. I giovani che se ne vanno e non tornano sono una ferita che non si può colmare, dobbiamo invertire la tendenza investendo nell'istruzione e nella formazione continua". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenendo al decennale di ItaliaCamp all'aeroporto di Fiumicino.