Conte: ponte Genova è opera mirabile di genio italico

Rea
·1 minuto per la lettura

Roma, 3 ago. (askanews) - "Il nuovo Ponte è frutto della forza del lavoro, dell'energia creativa del genio italico". Lo ha detto il presidente del COnsiglio Giuseppe Conte, ricordando che "è passato poco più di un anno" tra la progettazione e la realizzazione del nuovo Ponte di Genova San Giorgio, "oltre mille persone hanno lavorato indefessamente per realizzare quest'opera mirabile: il merito va a una squadra italiana che ha lavorato con competenza, tenacia, fiducia, mossa dalla necessità di reagire alla tragedia e ricostruire un'opera che avesse il valore anche di un riscatto. Il ponte è figlio di questa forza d'animo, della volontà di ricomporre ciò che è stato spezzato, ma anche delle competenze e dei talenti. Genova deve ripartire e lo farà da qui". Conte ha sottolineato che il nuovo ponte "è anche il frutto di una virtuosa collaborazione tra politica, amminstrazione, impresa, lavoro: lo Stato mostra il suo volto migliore quando i diversi livelli di governo, le risorse e le energie agiscono in sinergia con spirito collaorativo". Anche per questo Conte haringraziato "in modo particolare il sindaco Marco Bucci, il presidente della Regione Giovanni Toti, il già ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli e l'attuale ministra Paola De Micheli. Ringrazio tutte le ditte che hanno lavorato a quest'opera, tutte le maestranze, che sono riuscite a creare un modello operativo molto efficace".