Conte:pre-intesa su Autonomia al Parlamento, valuteremo rilievi

Rea

Roma, 24 lug. (askanews) - "Il Parlamento sarà coinvolto nell'intesa tra Governo e Regioni sull'autonmomia diferenziata prima che l'intesa definitiva sia sottoscritta, e l'esecutivo si impegna a valutare gli eventuali rilievi e richieste di modifica al testo che il Parlamento avanzerà". Lo ha assicurato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, rispondendo ad una interrogazione durante il question time alla Camera.

"E' intenzione del Governo trasmettere alle Camere gli schemi di pre-intesa per un parere delle commissioni competenti" che attraverso gli strumenti delle "condizioni o osservazioni" potranno avanzare "proposte di modifica del testo". Il governo "si impegna a tenere conto dei rilievi, ritenendo centrali le prerogative delle Camere. Avvieremo l'interlocuzione istituzionale col Parlamento al più presto, non appena avremo completato la complessa attività istruttoria del provvedimento. Siamo consapevoli della centralità del Parlamento", che - ha assicurato Conte - "non può essere coinvolto solo al termine" del procedimento e "messo di fronte a un prendere o lasciare. Le Camere dovranno assumere un ruolo primario ben prima della sottoscrizione definitiva dell'intesa".