Conte: Rai ormai incrostata, riformiamola togliendola a politica

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 2 mag. (askanews) - "Questo è il momento giusto per riformare la Rai e sottrarla alle ingerenze della politica. Buona parte delle forze politiche rappresentate in Parlamento appoggiano il Governo in carica e questo può agevolare un clima di confronto costruttivo e una convergenza su un progetto riformatore". Lo chiede attraverso un post su Facebook l'ex premier Giuseppe Conte, all'indomani del concerto del 1* maggio e delle polemiche seguite all'intervento di Fedez.

Per Conte "tutte le forze devono concorrere a compiere l'unica, vera rivoluzione utile a migliorare, anzi a salvare, il servizio pubblico. Un servizio pubblico ormai intriso di decenni di prassi e abitudini che vanno rimosse. Un servizio pubblico ormai incrostato che ci obbliga a operare una coraggiosa ricostruzione. È una questione centrale, che riguarda la nostra democrazia".

E "se non riusciamo a convergere su questa premessa - sollecita Conte - che almeno si discuta la proposta di legge del MoVimento 5 Stelle che è già sul tavolo, che prevede, tra le altre cose, l'impossibilità di far parte del cda della Rai per chi ha ricoperto incarichi politici e di governo negli anni precedenti; una prima selezione con avviso pubblico di Agcom e, tra gli idonei, l'individuazione tramite sorteggio; il divieto di rinnovo della carica; l'incompatibilità per i consiglieri con qualsiasi altro incarico pubblico o privato".