Conte rassicura italiani in Uk e fa congratulazioni a Johnson

Loc

Bruxelles, 13 dic. (askanews) - Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, si è fatto le sue congratulazioni oggi a Bruxelles al premier britannico Boris Johnson per la vittoria elettorale, e ha rassicurato i cittadini e le imprese italiane nel Regno Unito, visto che con il risultato delle elezioni britanniche ora "si prospetta una Brexit ordinata", con l'avvio dei negoziati commerciali per i rapporti futuri che saranno condotti da Michel Barnier, il negoziatore capo dell'Ue che "ha recepito tutte le istanze italiane".

Parlando ai giornalisti inglesi che lo attendevano stamattina al suo arrivo al palazzo del Consiglio europeo, per la seconda giornata del vertice Ue, Conte ha evocato una "cooperazione per benefici reciproci fra l'Italia e il Regno Unito".

"Ho fatto già le congratulazioni all'amico Boris Johnson abbiamo un ottimo rapporto personale, ci siamo già sentiti e incontrati più volte, e siamo rimasti ci scambieremo presto delle visite, lui verrà a Roma io andrò a Londra", ha detto il premier subito dopo alla stampa italiana.

Conte si è detto sicuro "che potremo incrementare le relazioni commerciali e culturali fra i due paesi. La sua vittoria così chiara e netta - ha continuato - ci consente anche di prevedere un'uscita ordinata entro il 31 gennaio, come preventivato. Poi, ovviamente ci aspetta un negoziato per il commercio fino al 31 dicembre dell'anno prossimo, e sarà un negoziato difficile, perché i tempi sono stretti. Ma confidiamo già che i lavori preparatori", già a buon punto, "lo avvieranno a conclusione facilmente".

Rispondendo poi a una domanda sulle centinaia di migliaia di italiani che vivono e lavorano nel Regno Unito, Conte ha affermato che "vanno rassicurati, perché abbiamo già lavorato con loro costantemente in tutti gli scorsi mesi: come sapete - ha ricordato - c'eravamo già preparati per la prospettiva si un 'no deal' per tutelarci a pieno, durante il negoziato".

"Adesso - ha sottolineato il premier - si prospetta una Brexit ordinata: noi abbiamo lavorato con Michel Barnier, che è il nostro negoziatore per conto dell'Ue, una persona molto attenta e molto capace. Sono contento che continui a essere lui il negoziatore, questo fattore di continuità è molto importante per portare a casa degli ottimi risultati", perché Barnier, ha concluso Conte, "ha recepito tutte le istanze italiane di tutela delle nostre imprese e delle nostre comunità" nel Regno Unito.