Conte: riformeremo l'Irpef per fisco più equo ed efficiente -2

Loc

Bruxelles, 18 ott. (askanews) - "Voglio chiarire - ha osservato Conte - che non bisogna perdere di vista l'ampio disegno riformatore: come ho annunciato, noi stiamo già lavorando per riformare l'Irpef, perché è chiaro che non vogliamo un fisco iniquo e inefficiente", e il sistema fiscale "nel corso del tempo si era stratificato in questi termini. Quindi - ha proseguito il premier - dobbiamo superare l'attuale regolamentazione: è arrivato il momento per una revisione complessiva".

"L'obiettivo - ha insistito Conte - è abbassare le tasse: quando io parlo di un patto con i cittadini, l'obiettivo non è alzare le tasse, ma abbassarle concretamente e sempre più. Però per fare questo - ha sottolineato il premier - i cittadini devono capire, e dobbiamo capire tutto che occorre anche recuperare le risorse che oggi sono nell'economia sommersa".

"Quindi non si tratta di criminalizzare, ma di incentivare il sommerso ad emergere. A quel punto - ha concluso Conte - avremo più risorse da distribuire, e riformandolo avremo un fisco equo ed efficiente: tutti pagheranno, ma tutti pagheranno meno".