Conte: "Salvini? Oggi nessuno l'ha visto"

webinfo@adnkronos.com

Salvini "oggi nessuno lo ha visto, oggi i citofanatori sono rimasti a casa. La camomilla? Rabbia e insulti non mi appartengono". Così il premier Giuseppe Conte, ospite di otto e mezzo su La7, risponde al leader della Lega. 

Poi usa una metafora, richiamando il calcetto, una sua passione. "E' come quei giocatori scorretti che per confondere l'arbitro" su un fallo fatto "si butta a terra e lamenta un fallo".  

"Io la camomilla non la prendo perché devo restare vigile. Ho tanto da fare per gli italiani, alla camomilla preferisco caffè". 

''Vorrei dire una cosa al popolo della Lega: Salvini ha tutte le possibilità, per segnalare" un reato "di entrare in una caserma - ha detto ospite di Otto e mezzo su La7 -. Già in passato, quando eravamo ancora al governo insieme, ho rimarcato slabbrature e strappi istituzionali, e ci soni state tante occasioni in cui ho invitato Salvini a rispettare le regole e le istituzioni che rappresentava''.