Crisi di governo, Conte si è dimesso. Svelato il calendario delle consultazioni

Conte si è dimesso

Giuseppe Conte è salito al Colle per rassegnare le dimissioni al capo dello Stato Sergio Mattarella. Nella sua replica alla fine del dibattito in Senato, lo ha ribadito nonostante il ritiro della mozione di sfiducia da parte della Lega: “Vado da Mattarella”. Non mancano nuovi attacchi a Salvini: “La responsabilità della crisi porta la sua firma, è senza coraggio”.

Mattarella ha accolto le dimissioni di Conte e le consultazioni inizieranno nella giornata del 21 agosto alle ore 16.

Il calendario delle consultazioni

Mercoledì 21 agosto 2019:

16.00 - Presidente del Senato: Sen. Avv. Maria Elisabetta Alberti Casellati
16.45 - Presidente della Camera: On. Dott. Roberto Fico
17.30 - Gruppo parlamentare “per le autonomie (SVP-PATT,UV)" del Senato
18.00 - Gruppo parlamentare misto del Senato
18.30 - Gruppo parlamentare misto della Camera
19.00 - Gruppo parlamentare “Liberi e Uguali” della Camera

Giovedi' 22 agosto 2019:

10.00 - Fratelli d’ Italia
11.00 - Partito Democratico
12.00 - Forza Italia
16.00 - Lega
17.00 - Movimento 5 stelle

VIDEO - Chi è Giuseppe Conte?

Conte: “Non rinnego nulla”

"Non rinnego nulla di quello che abbiamo fatto. Non è nel mio costume". Lo afferma il premier Giuseppe Conte nella replica al dibattito in Aula al Senato soffermandosi, in particolare, sul tema dell'immigrazione.

"Nessun ravvedimento, vorrei chiarire” ha spiegato Conte. “E vorrei chiarire che non ho mai fatto una questione personale fra me e gli amici della Lega, fra me e il ministro Salvini, col quale ancora oggi mi fermo a fare una chiacchierata e a dirgli il mio dissenso su tante questioni".

SFOGLIA LA GALLERY: Le facce di Salvini durante il discorso di Conte

VIDEO - Chi è Matteo Salvini?

LEGGI ANCHE: Il discorso di Conte al Senato

La Lega ritira la sfiducia, Conte: “Se manca coraggio, lo assumo io”

"E' evidente che la responsabilità della crisi porta visibile la sua firma", dice Giuseppe Conte riferendosi a Matteo Salvini.

"Prendo atto che al leader della Lega Matteo Salvini - ha aggiunto - manca il coraggio di assumersi la responsabilità dei suoi comportamenti".

"Nessun problema, se ti manca il coraggio sul piano politico" di assumersi la responsabilita' della crisi "non c'e' problema, me l'assumo io. Questa è la conclusione, unica, obbligata, trasparente” conclude Giuseppe Conte. “Vi ringrazio tanto, io vado dal presidente della Repubblica".

La replica di Salvini: “Non mi dimetto”

"In Aula del Senato oggi non abbiamo ascoltato idee. Dopo un anno di governo insieme, dunque, solo insulti dal presidente del consiglio. Che delusione, se mal sopportava la Lega e me e preferiva il Pd poteva dirlo subito", scrive Matteo Salvini su Twitter.

"Chiedo il voto al presidente Mattarella" ha detto il vicepremier Matteo Salvini dopo l'aula del Senato. "La via maestra sono le elezioni " ha ribadito. “La Lega si presenterà da sola alle consultazioni, non con il centrodestra”, ha spiegato Salvini ai cronisti.

Alla domanda sulle mancate dimissioni, Salvini ha risposto: "Perché sono ministro in carica e sto cercando di bloccare l'ennesimo sbarco dell'ennesima ong abusiva. Fino all'ultimo mi guadagno lo stipendio che mi pagano gli italiani per difendere i confini e la sicurezza del Paese",

VIDEO - Governo Conte al capolinea: il j’accuse contro Matteo Salvini