Conte: senza proroga emergenza rischio rilievi per Amministrazione

Rea

Roma, 28 lug. (askanews) - Prorogare le prescrizioni comportamentali "decisive per il contenimento del contagio", come il divieto di assembramento o l'obbligo della distanza di un metro, senza al tempo stesso prorogare lo stato d'emergenza "esporrebbe l'amministrazione tutta a rilievi in termini di coerenza e razionalità". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, nelle comunicazioni al Senato circa la necessità di prorogare lo stato d'emergenza per la pandemia di Covid-19.

"Nonostante la proroga dello stato d'emergenza non sia necessaria per estendere le misure, i presupposti di carattere sostanziale" di queste misure "si radicano come ritiene la migliore dottrina costituzionale, proprio nella dichiarazione dello stato d'emergenza", ha spiegato Conte.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.