Conte sul suo futuro politico: "Rientrerò a Firenze per insegnare"

·1 minuto per la lettura
Conte parla del suo futuro dopo il governo: “Tornerò a fare il professore”
Conte parla del suo futuro dopo il governo: “Tornerò a fare il professore”

A pochi giorni dal suo addio a Palazzo Chigi, l’ex premier Giuseppe Conte ha parlato del suo futuro come comune cittadino, non escludendo a priori una sua continua partecipazione alla vita politica del Paese. Intervistato per le vie di Roma dal Fatto Quotidiano infatti, Conte ha spiegato che per il momento tornerà a Firenze a svolgere la sua precedente professione di docente universitario, lasciando però aperte le porte in merito a nuovi eventuali impegni politici.

Conte parla del suo futuro

Parlando della sua attività professionale ora che ha terminato il mandato come presidente del Consiglio, Conte ha dichiarato: “Io adesso vedo il mio futuro immediato con il rientro a Firenze come professore dell’università. È terminata l’aspettativa quindi riprenderò sicuramente ad andare a Firenze”. Su un possibile nuovo impegno in politica invece l’ex premier non si sbilancia, limitandosi a non escluderne la possibilità: Ci sono tanti modi per partecipare alla vita politica; lo vedremo assieme agli amici con cui abbiamo lavorato e ai compagni di viaggio”.

L’ex premier ribadisce inoltre la sua soddisfazione nel vedere i risultati ottenuti dall’alleanza di governo in questi ultimi mesi, dicendosi disposto a continuare a dare una mano: “Quello è un progetto che io non ho declamato a caso. È un progetto che abbiamo iniziato anche a realizzare quindi ha già prodotto dei risultati, mentre altri sono in corso di completamento e altri ancora anno elaborati e realizzati. Quella è una prospettiva a cui credo molto; da politico, da privato cittadino e da ex presidente del Consiglio, quindi continuerò a dare il contributo nelle modalità che decideremo insieme”.