Conte, tanta voglia di comandare poca voglia di farsi il mazzo

·1 minuto per la lettura
(Photo: Max Rossi via Reuters)
(Photo: Max Rossi via Reuters)

C’è chi la fa semplice sulla pelle di Conte. “Se ti metti in proprio”, gli sussurrano i presunti amici, “come minimo prenderai il 10, anzi il 15, forse addirittura il 20 per cento rastrellando voti di qua e di là, centrodestra compreso”. Morale: che cosa aspetta l’Avvocato del popolo? Perché indugia nelle mediazioni con Grillo anziché mandarcelo direttamente? Tutte domande di chi non sa cosa voglia dire creare un partito, e nemmeno immagina in quali grane Giuseppe si andrebbe a ficcare. Lui invece se ne rende conto; e a sentire chi gli sta intorno, lanciare una ditta politica non è prospettiva che lo faccia impazzire. Mille volte, potendo, preferirebbe sedersi a un tavolo già apparecchiato. Mettiamoci nei suoi panni per capire perché, iniziando dagli aspetti nobili.

A un nuovo partito occorre anzitutto un programma, accompagnato da qualche ricetta che susciti l’interesse. Quale sarebbero programma e menù di Conte, finora a nessuno è dato sapere. Non per colpa sua, sia chiaro: da premier l’uomo aveva dovuto barcamenarsi, prima tra Cinquestelle e Lega in seguito tra Cinquestelle e Pd. Di suo poteva aggiungere poco, al massimo tenersi a galla. Dopodiché, poveretto, Conte si è immerso nelle beghe grilline. Invece di mettere al lavoro una squadra, un “brain trust” o un “think tank” per confezionargli un manifesto politico pieno di belle pensate, ha preferito fare tutto da solo; cioè nulla. Al massimo si è appuntato qualche suggestione senza però svilupparla. Così non si capisce adesso cosa direbbe il suo nuovo partito (a parte sostenere lui s’intende) sull’Europa, sui diritti, sulla giustizia, sulle tasse, sull’immigrazione. Vuoto propositivo che gli altri leader perlomeno provano a colmare twittando, rilasciando raffiche di interviste, litigando nei talk-show, spesso più ...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli