Conte: tasse più lievi per auto aziendali e plastic tax

Rus

Roma, 11 nov. (askanews) - Sulla plastic tax e sull' imposta per le auto aziendali "il governo, in particolare il Mef, sta lavorando di suo per anticipare queste obiezioni e rendere ancor più sostenibili quei due interventi". Per le coperture "stiamo valutando con la Ragioneria dello Stato risparmi da altre voci sovrastimate". Lo spiega il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in un'intervista al "Fatto Quotidiano".

"Il Parlamento è sovrano e, se emergeranno suggerimenti utili per migliorarla, il governo li valuterà con la massima apertura. Ma - evidenzia Conte - l' impianto e i contenuti essenziali non possono essere rimessi in discussione: significherebbe stravolgerla. Questa settimana incontrerò i capi delegazione delle quattro forze politiche di maggioranza e i loro capigruppo nelle commissioni parlamentari interessate per accompagnare il percorso di approvazione all' insegna dell' omogeneità".

Il presidente del Consiglio ricorda che "abbiamo cancellato un bel pò di maxi-tasse: anzitutto l' aumento di 23 miliardi di Iva. E chi prevedeva che ci saremmo limitati a questo è stato poi smentito: abbiamo trovato altri miliardi per ridurre le imposte ai lavoratori, aiutare le famiglie e gli asili nido, abolire il superticket sanitario e, sul lato imprenditori, abbiamo confermato la flat tax al 15% per le partite Iva sotto i 65mila euro e gli stanziamenti di Impresa 4.0. Non solo, ma tutti gli strumenti di Welfare dei precedenti governi sono confermati: Reddito di cittadinanza, Quota 100, 80 euro. Aggiungo gli 11 miliardi per il fondo del Green New Deal, il credito di imposta per gli investimenti al Sud e gli incentivi del progetto di imprenditoria giovanile "Resto al Sud". A fine anno vareremo altre misure per un piano più organico di rilancio del Mezzogiorno".