Conte: visita a Taranto segnale di attenzione per comunità ferita

Bar

Roma, 24 dic. (askanews) - La visita del presidente del Consiglio a Taranto è "una testimonianza della continua attenzione e costante premura del governo nazionale per una comunità ferita e sofferente". Lo ha detto lo stesso Giuseppe Conte al termine della sua visita all'ospedale Ss. Annunziata del capoluogo ionico, rilanciata in diretta da Rainews24.

Il Governo vuole "restituire" alla città "quello che non ha avuto in questi anni", ha spiegato il premier, parlando di "sofferenze sedimentate che sono aumentate anche nel corso degli anni".

"Questo passaggio di questa sera voleva essere un passaggio discreto, mi imbarazza anche rilasciare delle dichiarazioni", ha aggiunto Conte. "Per Taranto - ha sottolineato rispondendo a una domanda sulla promessa governativa di aprire un 'cantiere Taranto' complessivo - abbiamo già delle misure, ne abbiamo già approvate alcune, altre le stiamo mettendo a punto e sta venendo fuori una bella risposta".

"Sono fiducioso, l'Italia è una nazione del G7, è impossible che non riesca a rilanciare una città. Se il sistema Italia si concentra e decide che è venuta l'ora del riscatto di Taranto state tranquilli che il riscatto ci sarà".

Conte ha anche risposto ai giornalisti che gli hanno riferito delle dichiarazioni polemiche di alcuni esponenti delle opposizioni: "Se voi non ci foste non sarebbe una passerella", ha tagliato corto, ricordando di non aver convocato la stampa. "Si è diffusa la voce", ha precisato.