Conte: "Vorrei chiamare Erdogan, esercito turco deve tornare indietro"

webinfo@adnkronos.com

"Vorrei sentire anche io Erdogan, vorrei chiamarlo". A dirlo è il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parlando con i giornalisti a margine della presentazione al Cnr della Relazione sulla ricerca e l’Innovazione in Italia. "Dobbiamo persuadere la Turchia a rinunciare" alla opzione delle armi, "l’esercito turco deve tornare indietro" ha aggiunto il premier. 

"In questo momento - ha proseguito il presidente del Consiglio - sto sentendo anche gli altri attori della comunità internazionale, dobbiamo essere sensibilizzati a lavorare nella medesima direzione". Conte aggiunge che "questa iniziativa è militare e decisa unilateralmente, l’esercito turco deve ritornare indietro perché contribuisce ad una maggiore destabilizzazione della regione, rischia di essere anche controproducente rispetto alle attività dei terroristi e in ogni caso crea sofferenze alla popolazione turca".