Contenuti sì, ma per non per tutti. Twitter lancia Circle

no credit

AGI - Interagire con un ristretto numero di persone e avere più controllo sulla privacy e i contenuti. Per andare incontro a queste esigenze, Twitter ha lanciato oggi Circle, una nuova funzione pensata per condividere i propri tweet solo con un gruppo specifico e ristretto di persone. L'obiettivo della piattaforma di microblogging è favorire in questo modo conversazioni più personali e costruire legami più stretti con alcuni dei propri follower.

Con l'introduzione di Twitter Circle (simile a close friends di Instagram), in fase di test da maggio, prima di pubblicare un tweet, gli utenti visualizzeranno l'opzione per poterlo condividere o con il proprio Twitter Circle o con l'intera lista dei propri follower.

giving you all Twitter Circle because sometimes your Tweets aren't for everyone

add up to 150 people to yours and use it. please. pic.twitter.com/D6AE4OhRX5

— Twitter (@Twitter) August 30, 2022

A Twitter Circle possono essere aggiunte fino a 150 persone e la lista potrà essere modificata in qualsiasi momento senza che nessuno riceva una notifica. Le persone inserite nella lista visualizzeranno un badge verde sotto i Tweet destinati al proprio Twitter Circle, che non potranno essere né ritwittati né condivisi. Inoltre, tutte le risposte ai Tweet condivisi con il Twitter Circle sono private, anche se il proprio profilo Twitter è pubblico.

"Scegli tu chi è nella tua cerchia di Twitter e solo le persone che hai aggiunto possono visualizzare, rispondere e interagire con i tweet che condividi nella cerchia. Le persone nella tua cerchia vedranno un badge verde sotto i Tweet inviati al gruppo", ha spiegato la società in un post sul blog aziendale.

Gli utenti non ricevono nemmeno una notifica quando qualcuno li aggiunge o rimuove da una cerchia. Inoltre, Twitter non consente agli utenti di lasciare una cerchia, quindi devono bloccare la persona che l'ha creata per smettere di farne parte.