I contenuti segnalati erano termini inerenti all'argomento

·1 minuto per la lettura
Scacchi
Scacchi

Una storia insolita che riguarda un canale YouTube, chiamato “Il bianco attacca il nero” perché dedicato agli scacchi. Questo canale è stato bloccato per presunti contenuti razzisti, dopo che l’intelligenza artificiale ha scambiato alcune espressioni inerenti al gioco come discriminatorie.

Canale di scacchi bloccato per razzismo

Questo è ciò che è accaduto ad Agadmator, account seguito dagli scacchisti di tutto il mondo, che ha usato dei termini dedicati al gioco che sono stati scambiati per espressione discriminatorie da parte dell’intelligenza artificiale. Questa è la teoria di due ricercatori, che hanno cercato di capire per quale motivo è stato bloccato l’account. Il blocco è avvenuto lo scorso 28 giugno ed è durato solo 24 ore. Secondo quanto riportato all’Indipendent, Ashique R. KhudaBukhsh e Rupak Sarkar della Carnegie Mellon University hanno spiegato che i riferimenti al bianco e al nero dei video potrebbero aver attivato un algoritmo che ricerca termini offensivi o razzisti.

I video caricati su Agadmator parlano di bianco e nero proprio perché si parla di scacchi. Evidentemente l’intelligenza artificiale ha percepito questi termini come possibili espressione razziste. “Non sappiamo quale strumento venga usato da YouTube ma queste cose possono accadere se si usa l’intelligenza artificiale” ha spiegato KhudaBukhsh. Per dimostrare la loro teoria, i due ricercatori hanno preso due noti software usati per trovare argomenti offensivi e hanno caricato 680mila commenti provenienti dai canali YouTube dedicati agli scacchi. Ne hanno scelti 1000 che erano stati segnalati come inappropriati da uno dei programmi e li hanno controllati personalmente. Il risultato ha confermato che l’82% non conteneva nessun riferimento razzista ma solo termini inerenti al gioco.