Conti pubblici, Brunetta: da Ue nessun margine di flessibilità

Pol/Bac

Roma, 29 lug. (askanews) - "Il prossimo 2 agosto sarà la volta della prima visita della neo presidentessa della Commissione Europea, Ursula Von der Leyen, a Roma, dove incontrerà il premier Giuseppe Conte. La posizione della numero uno della Commissione, sulla questione dei conti pubblici, è perfettamente allineata a quella del precedente presidente Jean-Claude Juncker. Per entrambi, l'Italia deve stare sotto le regole comunitarie e fare maggiori sforzi per ridurre deficit e debito. Il Governo giallo-verde non troverà quindi nessuna sponda utile da lei per ottenere maggior flessibilità nella prossima Legge di bilancio, anche considerando che i rapporti politici tra la Commissione e i due partiti di maggioranza Lega e Movimento 5 Stelle sono pessimi". Lo afferma in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.