Continental riduce la produzione di plastica dimezzando il numero di adesivi per pneumatici

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Da gennaio 2021, nella regione EMEA, Continental applica sui nuovi pneumatici solo uno dei due adesivi sinora utilizzati, dimezzandone di fatto la produzione ed eliminando circa 110 tonnellate di rifiuti di plastica all'anno. Ad oggi gli adesivi sono correttamente smaltiti dai rivenditori e dalle officine, mentre il loro supporto in plastica viene rimosso negli stabilimenti di produzione.

Continental utilizzerà solo l’etichettatura europea, obbligatoria nell’Unione Europea e in altri Paesi, che riporta le informazioni di prodotto necessarie al commercio, come la marca, le dimensioni e il numero di serie dell'articolo. Così facendo l’azienda non produrrà più gli adesivi con i loghi dei brand che fanno parte del Gruppo (quali Continental, Uniroyal, Semperit e Barum) che in passato aiutavano i rivenditori e i gommisti a identificare e archiviare più facilmente gli pneumatici in magazzino.

“Decidendo di non produrre più questi adesivi, ci stiamo avvicinando ulteriormente agli obiettivi aziendali di sostenibilità che ci siamo prefissati e stiamo contribuendo alla riduzione e alla sostituzione dei materiali di derivazione fossile nel nostro sistema di produzione globale, afferma Claus Petschick, capo del nuovo dipartimento di sostenibilità di Continental"