Continental: sicurezza e tecnologia per la mobilità del futuro

Lzp

Milano, 24 gen. (askanews) - Dal Transparent Hood al sistema audio 3D, fino all'interfaccia integrata uomo-macchina e ai nuovi sensori di contatto. Continental, brand che da oltre 140 anni fa della sicurezza su strada la propria missione, presenta soluzioni innovative e tecnologie smart per la mobilità del futuro.

"Il nostro è da sempre un approccio olistico che considera la strada come un ecosistema e progetta soluzioni intelligenti e innovative per garantirne una condivisione in sicurezza per tutti gli utenti - commenta Alessandro De Martino, Amministratore Delegato di Continental Italia -. Sviluppiamo prototipi e sistemi all'avanguardia unici nel loro genere di infotainment, connettività e sicurezza. Alcuni progettati specificatamente per veicoli senza conducente, altri volti ad aumentare l'interazione tra macchine e persone e capaci di garantire comfort, accessibilità, sicurezza e un'esperienza interattiva e immersiva a bordo".

Infotainment e sicurezza all'insegna dell'hi-tech. Continental ha recentemente partecipato al CES 2020 di Las Vegas dove ha presentato in anteprima interessanti novità sul fronte della guida autonoma e dei sistemi di bordo.

Vincitore dell'Innovation Award nella categoria Vehicle Intelligence and Transportation, Transparent Hood di Continental è una tecnologia che mostra al conducente l'area al di sotto del cofano, aumentando così la sua visuale e permettendogli di vedere ostacoli o porzioni di terreno che altrimenti rimarrebbero nascosti.

La rivoluzione dell'audio onboard arriva con Ac2ated Sound, un sistema audio 3D senza altoparlanti progettato da Continental e Sennheiser capace trasformare le superfici già esistenti nell'abitacolo in casse di risonanza per offrire un'esperienza sonora immersiva, realistica e coinvolgente all'interno del veicolo. Il sistema consente anche una riduzione del peso e dello spazio fino al 90%.

Il nuovo sistema di sensori di contatto Contact Sensor System (CoSSy) consente il rilevamento di impatti di bassa entità e a velocità ridotta tra un veicolo e una persona o un oggetto. Molti gli ambiti di utilizzo, dal rendere più sicure le manovre di parcheggio automatizzato al rilevamento di atti vandalici.

Per i veicoli a guida autonoma, Continental ha progettato Human-Machine Interaction (HMI) una soluzione olistica di interfaccia uomo-macchina nata con l'intento di instaurare un dialogo continuo tra persone e veicoli. Gli utenti potranno comodamente prenotare una navetta tramite smartphone e durante la corsa visualizzare su un display tutte le informazioni di viaggio. Il sistema inoltre segnalerà la presenza di persone lungo la traiettoria.